Il portavoce ieri di De Filippo, oggi di Marcello Pittella, Nino Grasso, ha ben pensato mezzo stampa e con soldi e spazi pubblici, di strumentalizzare l’infarto del suo presidente per criticare il nostro lavoro, profondendo offese ed ingiurie al lavoro del nostro blog e della nostra associazione, e noi per diritto di replica, abbiamo inviato a lui e all’ufficio stampa regionale la nostra risposta, ovviamente ad oggi non pubblicata. La riproponiamo qui, senza censure.
Il portale della Regione Basilicata, mantenuto con soldi pubblici, diventa sempre più spazio per la peggior pseudo-editoria di regime. Ci teniamo a precisare che le condizioni mediche del presidente Pittella sono affare privato e probabilmente ben altre notizie e ben altri ricoveri meriterebbero spazio dal portale informativo regionale.
Che il blog implicitamente citato, PuntoeBasta, sia “improbabile”, giudizio del Grasso o del Pittella non è dato sapere, ne convengo, avendolo fondato lo reputo quanto di più distante dal PD lucano e dalla cultura omertosa, opportunistica e mafiosa tipica anche della “migliore stampa” lucana, quindi ricevere dal regime il giudizio di “improbabile e fasullo” è la conferma, l’ennesima che aspettavamo con gioia, infatti guai a ricevere complimenti dal regime che ogni giorno si combatte, sarebbero spia di un pericoloso appiattimento, dinamica quest’ultima sicuramente nota al portavoce presidenziale. 
Il titolo della nostra notizia ( https://covacontro.org/prova/ ) presenta la parola “ospedale” tra virgolette, per sottintendere il carattere ironico del messaggio, anticamera del contenuto della notizia, ancora più ironica nella sua tragi-comicità. Tuttavia al prono portavoce Grasso necessita spiegare tutto e noi non ci sottraiamo. Cogliamo la presente per augurare buona guarigione a chi tra: Crob, San Carlo ed istituti oncologici extra-regionali, altro che infarto, vive da paziente-emigrante oncologico, l’esperienza dell’avvelenamento da fattori ambientali ed auguriamo buon Ferragosto soprattutto a chi, da Bucaletto a Corleto Perticara, grazie al lavoro dell’improbabile e fasullo blog in questione, non mangerà quest’anno neanche a Ferragosto: nè le carni, nè il latte, nè gli ortaggi, nè l’acqua o le uova imbottite di metalli pesanti, diossine o furani perchè informati dal nostro lavoro e con le nostre analisi ambientali vista la latitanza cronica della Regione Basilicata che avvelena i suoi cittadini ma si stringe in cordoglio al singolo presidente di una regione morente. In ultimo gli auguri al Presidente Pitella, che aspettiamo da anni per un pubblico confronto sul petrolio sempre inevaso, sperando che anche la coscienza del presidente non rimanga per sempre in degenza.
Dott. Giorgio Santoriello, Presidente associazione di volontariato ambientale “Cova Contro” e blogger di “PuntoeBasta”

 

 

Giorgio Santoriello

Di Giorgio Santoriello

Laureato in Lettere, attivista amante della Basilicata ma poco dei lucani.