Onorati e commossi per essere stati indicati nella newsletter di Ultima Generazione sulla scelta del 5 x 1000. Da sempre consideriamo i membri di Ultima Generazione come la migliore gioventù italiana in ambito politico ed ambientale. Affrontano i problemi lasciati dalle generazioni precedenti con determinazione e costanza, con la non violenza, attirando l’attenzione mediatica con le tecniche più dirompenti ed alternative. Perseguitati dal governo, dal mainstream che li tratta come pericolosi alieni, a volte condannati dalla magistratura ma supportati da numerose sentenze di non condanna, con motivazioni anche importanti e nobili, stimati da svariati intellettuali della nostra nazione. Ultima Generazione ha colto le ipocrisie della nostra società, dove Dio è la produzione economica, il turbocapitalismo neoliberista che schiaccia vita ed anima, habitat e futuro, creando una disumanità. Ultima Generazione ci ricorda che per cambiare le cose serve rischiare tanto, che a volte occorre fermarsi davvero per capire le conseguenze dei propri stili di vita, che bisogna guardarsi indietro e vedere il mondo come è cambiato, in peggio solo per i grandi profitti di alcuni. Ultima Generazione non ferma il traffico, non imbratta i monumenti, è un salto nel futuro, messaggere e messaggeri innocenti di una società futura che cerca di dire ai suoi predecessori di fermarsi prima dello schianto. Trattiamo con rispetto e riflessione le nuove generazioni e le loro forme di protesta, perchè il loro giudizio è quello che conta davvero, e la loro eredità sarà la conseguenza della nostra ignorante odierna avidità.

Di Redazione

Punto eBasta nasce nel marzo 2016 come sito indipendente di informazione ambientale in Lucania.